Bi8 BIENNALE DELL'IMMAGINE - OGNI SGUARDO UN PASSO

Biennale dell'immagine
rassegna internazionale di fotografia e video



home       Bi8    






info     archivio   
 

 

esposizioni     calendario    dove    news press    about      

 

 

 

 

8ª Biennale dell'immagine

   
       
 

OGNI SGUARDO UN PASSO
25 11 2012 -  31 01 2013

   

 

 

Cinema Teatro


Doppio movimento

rassegna cinematografica
a cura del Cineclub del Mendrisiotto

 

 

 

 




 
 

 

winter          

            

 

 

     
 

DOPPIO MOVIMENTO

Di sguardi e di passi sono fatti anche i film proposti al Cinema Teatro dal Cineclub del Mendrisiotto, in una rassegna che procede con una sorta di doppio movimento.

Da una parte un omaggio a Nina Rosenblum, figura di spicco del cinema documentario d’inchiesta americano.
Con i progetti della sua casa di produzione indipendente ha toccato temi sociali e politici poco indagati dai media tradizionali, diventando un punto di riferimento della cultura liberal e democratica americana.
Della sua ricca produzione abbiamo scelto cinque documentari che riguardano il mondo della fotografia.
Figlia di Walter Rosenblum, uno dei più decorati fotografi dell’esercito americano della Seconda Guerra Mondiale, e di Naomi Rosenblum, illustre storica della fotografia, nei suoi film Nina ha indagato spesso personaggi e ambienti della fotografia americana, esemplari di momenti cruciali della storia del paese: a partire dal grande maestro della fotografia sociale Lewis Hine, passando per la testimonianza del padre, fino a quella delle gemelle fotografe Frances McLaughlin Gill (pioniera della fotografia di moda e prima donna fotografa dello staff della rivista Vogue) e Kathryn Abbe (celebre ritrattista delle famiglie borghesi di New York) e alla ricostruzione storica del contributo delle donne fotografe nel settore.

Il secondo movimento (il primo in ordine di programmazione) è un invito a leggere la relazione instaurata con gli spazi esterni, con il paesaggio, con la natura, nelle opere di tre registe che si sono affermate in questi anni. Nei loro film il paesaggio non si limita a fare da sfondo ma diventa un elemento portante, un protagonista a pieno titolo che interagisce con i mondi interiori messi in scena. L’inverno duro e desolato del Missouri, la foresta atavica di Mogari, la campagna cinese nel suo tragicomico sogno di sviluppo segnano un proprio passo, che si intreccia ai tanti passi di chi quel paesaggio attraversa.

Cineclub del Mendrisiotto


 

Cinema Teatro
Via Dante Alighieri 3b
Chiasso
 

www.chiassocultura.ch

Tel +4191 6950914/7          

cultura@chiasso.ch

 

Entrata          CHF   10.-
soci e ridotti   CHF    8.-
studenti         CHF    6.-



www.chiasso.ch
www.cinemendrisiotto.org

 

  MARTEDI'           27 NOVEMBRE 2012       Doppio movimento
Cinema Teatro
 
  ore 20.30      Winter's Bone
Un gelido inverno

di Debra Granik, USA 2010
 
 

MARTEDI            4 DICEMBRE 2012

Doppio movimento
Cinema Teatro
 
  ore 20.30      Mogari no mori
La foresta di Mogari
di Naomi Kawase, Giappone 2007
 

 

MARTEDI'         11 DICEMBRE 2012

Doppio movimento
Cinema Teatro

 

  ore 20.30      Ufo in Her Eyes
 di Xiaolu Guo, Cina 2011
 

 

DOMENICA      13 GENNAIO 2013

Omaggio a Nina Rosenblum
Cinema Teatro
introduzione di Antonio Mariotti
 
  ore 17.30      Ordinary Miracles: The Photo League's New York
di Nina Rosenblum, USA 2012
 
 

DOMENICA       20 GENNAIO 2013

Omaggio a Nina Rosenblum
Cinema Teatro
introduzione di Antonio Mariotti
 
  ore 17.30      A History of Women Photographers
di Nina Rosenblum, USA 1996
America and Lewis Hine
di Nina Rosenblum USA 1984
 
 

DOMENICA     27 GENNAIO 2013

Omaggio a Nina Rosenblum
Cinema Teatro
introduzione di Gian Franco Ragno
 
  ore 17.30     


Twin Lenses
di Nina Rosenblum, USA 2005
Walter Rosenblum. In search of Pitt Street
di Nina Rosenblum, USA 1999
 
 

WINTER’S BONE
Un gelido inverno

di Debra Granik

 

USA 2010, 35 mm, 100’, v.o. inglese, sott f/d

Sceneggiatura: Debra Granik, Anne Rossellini

Fotografia: Michael McDonough

Montaggio: Affonso Gonçalves

Musica: Dickon Hinchliffe

Interpreti: Jennifer Lawrence, John Hawkes, Kevin Breznahan, Dale Dickey, Sheril Lee

 

Gran Premio della giuria alla Sundance Film Festival 2010,

4 Premi al Torino Film Festival, 4 candidature agli Oscar 2011

 

 

In una zona montuosa del Missouri, nel cuore degli Stati Uniti, l'adolescente Ree tiene sulle proprie spalle l'intera gestione della famiglia. Da quando la madre si è ammalata e il padre è stato arrestato per produzione e spaccio di metanfetamine, Ree è l'unica che possa occuparsi dei due fratelli più piccoli.
Un giorno lo sceriffo della zona bussa alla porta per annunciarle che il padre è uscito di prigione garantendo la loro proprietà come cauzione e che, se non risponderà al mandato di comparizione, la casa verrà confiscata dalla polizia. Ree si mette così sulle tracce del padre all'interno di un universo di reietti, di disperazione e di loschi trafficanti che cercano di non far emergere la verità.

 

Il fascino esercitato da quest’opera non fa leva su una storia improntata al forte realismo o su di un'indagine sui ceti più indigenti della provincia montuosa. Al contrario, è nella fosca atmosfera di un vero e proprio thriller che Winter's Bone trova il suo stato ideale. Il film si presenta come un'esplorazione fra le nebbie e la desolazione delle zone montuose del Missouri, ma, di porta in porta, di volto in volto e di minaccia in minaccia, la ricerca del padre da parte della giovane Ree diviene un incubo denso di misteri, di spettri e di risvolti inquietanti. (Edoardo Becattini, mymovies.it)

 







 

   
 

   
 

   
 

MOGARI NO MORI
La foresta di Mogari

di Naomi Kawase

 

Giappone 2007, Blu-ray, colore, 98’, v.o. giapponese, sott f/d

Sceneggiatura: Naomi Kawase

Fotografia: Hideyo Nakano

Montaggio: Tina Baz, Yuji Oshige

Musica: Masamichi Shigeno

Interpreti: Shigeki Uda, Machiko Ono, Makiko Watanabe, Kanako Masuda

 

Gran Premio della Giuria Cannes 2007

 

Shigeki vive in una casa per anziani, sotto lo sguardo benevolo di Machiko, un'assistente geriatrica. Senza saperlo, i due hanno in comune un pesante segreto: la perdita di un essere caro. In seguito ad un incidente d'auto, Shigeki e Machiko si ritrovano soli e sperduti. Quando il vecchio si inoltra nella foresta vicina, Machiko non può fare altro che seguirlo. Sarà là, nel cuore di questa natura protettrice, che riusciranno di nuovo a sentirsi vivi.

 

Bilanciato sul prosciugamento dei dialoghi e cullato nella funzione protettiva ed amniotica che assume il contesto ambientale della foresta, Mogari no mori è film di intensa ricerca spirituale, di ipotesi di equilibrio interiore attraverso l'immersione casuale e profonda nella natura. Shigeki e Machiko ritrovano in questo viaggio elementi arcaici e ancestrali su cui rifondare il proprio vivere. (…) Il rapporto concreto, avvolgente, simbiotico con gli elementi naturali diventa contemporaneamente il leit-motiv conoscitivo del proprio sé di personaggio e spettatore. (cinematografo.it)








 
 

   
 

UFO IN HER EYES            

di Xiaolu Guo

 

Cina, 2011, Blu-ray, colore, 110’, v.o. cinese, sott f/d

Sceneggiatura: Xiaolu Guo

Fotografia: Michael Tywoniuk

Montaggio: Nikolai Hartmann

Musica: Mocky

Interpreti: Shi Ke, Udo Kier, Mandy Zhang, Y. Peng Liu, Z. Lan

 

Kwok Yun vive in un tranquillo villaggio della provincia cinese. Abita con il padre, che si dispera per lei perché malgrado abbia passato i 30 anni non è ancora sposata. Una vita monotona, tra il lavoro in miniera e qualche incontro clandestino con il maestro del villaggio. Ma tutto viene sconvolto, per lei come per il paese, quando ha la visione di un UFO. La capo-villaggio Chang coglie immediatamente in questa improvvisa celebrità l’occasione per rilanciare l’economia locale, trasformando il paese in una destinazione turistica con Ufo Park.

 

Con questo adattamento di un suo romanzo di successo, la regista

Xiaolu Guo (Pardo d’oro a Locarno nel 2009) continua a interessarsi alle sorti della gente comune, di questi uomini e queste donne lasciati ai margini dal frenetico sviluppo economico, che si accontentano del loro orizzonte limitato, un po’ per tradizione e un po’ per mancanza di ambizione.

Il film è un ritratto della caotica società contemporanea cinese, metafora sofisticata e divertente del senso di straniamento generato dagli sconvolgimenti sociali e dalla globalizzazione. (Trigon Film)








 
 

OMAGGIO A NINA ROSENBLUM
a cura di Manuela Fugenzi

   
 

 
 

ORDINARY  MIRACLES: THE PHOTO LEAGUE’S NEW YORK

USA 2012, DVD, 75’, v.o. inglese, sottotitoli in italiano
Regia: Nina Rosenblum e Daniel Allentuck;

Sceneggiatura: Daniel Allentuck;
Voce narrante: Campbell Scott;
Consulenza storica: Naomi Rosenblum, Bonnie Yochelson.
Deadalus Productions inc.

Il film racconta un’esperienza unica nel panorama della storia della fotografia, quella della Photo League, la leggendaria comunità di fotografi che animò New York tra il 1936 e il 1951. Ispirati da Lewis Hine, dai fotografi della FSA e dal grande Paul Strand questi fotografi realizzarono un ritratto della vita urbana senza precedenti. In pieno maccartismo, nel 1947 il Procuratore Generale degli Stati Uniti iscrive la Photo League nella lista delle organizzazioni sovversive e l’associazione sarà costretta a sospendere le attività e infine a chiudere nel 1951 per mancanza di iscritti e di fondi. Dopo decenni di oblio torna alla luce una storia esemplare e appassionante da uno dei momenti più bui della democrazia americana, connotato dal maccartismo. Centinaia di fotografie, interviste, musiche e filmati d’epoca ne ricostruiscono il decisivo contributo al mondo della fotografia e lo spirito indomito della New York dell’epoca.

           

 


Nina Rosenblum










 

A HISTORY OF WOMEN PHOTOGRAPHERS

 

USA 1996, 15’, v.o. inglese, sottotitoli in italiano

Regia: Nina Rosenblum

Voce narrante: Maureen Stapleton
Deadalus Production Inc.

Questo corto ha accompagnato la grande mostra itinerante “A History of Women Photographers 1839-1974” a cura di Naomi Rosenblum (The New York Public Library, Akron Art Museum, National Museum for Women in the Arts-Washington DC, Santa Barbara Museum). Per la prima volta la storia della fotografia viene proposta attraverso il decisivo contributo delle donne fotografe, facendone emergere biografie e archivi altrimenti occultati e collocando con il dovuto riconoscimento figure di rilevanza mondiale. Un lavoro pioneristico che ha consentito di restituire alla nostra memoria “l’altra metà del cielo” della fotografia.

           

 

 
       

AMERICA AND LEWIS HINE

USA 1984, 60’, DVD, v.o. inglese, sottotitoli in italiano

Regia: Nina Rosenblum;

Voce narrante: Jason Robards e Maureen Stapleton

Premio Speciale della Giuria Sundance Film Festival 1985
Deadalus Productions Inc.

La biografia del padre della fotografia sociale americana Lewis Hine (1874-1940) diventa l’occasione per un grande affresco dell’America d’inizio Novecento. Le fotografie sugli sbarchi a Ellis Island, sul lavoro minorile e sullo sviluppo industriale testimoniano l’impegno civile e la volontà di cambiamento sociale che animavano un’intera generazione. Il film si avvale della guida autorevole di Walter Rosenblum, amico fraterno ai tempi della Photo League, fotografo e curatore della prima mostra postuma e della prima pubblicazione dell’imponente archivio di Hine. La colonna sonora propone la migliore tradizione folk americana, classici d’epoca e la musica di contemporanea di Brian Eno, Don Cherry e Bela Bartok.

       
 

TWIN LENSES

USA 2005, 30’, v.o. inglese, sottotitoli in italiano

Regia: Nina Rosenblum

Sceneggiatura: Dennis Watlington

Deadalus Productions Inc.

Sono sorelle gemelle le due pioniere della fotografia Frances McLaughlin Gill (la prima donna fotografa di moda dello staff della rivista Vogue) e Kathryn Abbe (celebre ritrattista delle famiglie borghesi di New York). Qui ottantenni rievocano la loro carriera e la loro passione: sposate entrambe con fotografi di grido, ricostruiscono in prima persona e attraverso le loro immagini le trasformazioni della moda e della fotografia editoriale nella New York degli anni Quaranta e Cinquanta del Novecento.

 

 
       
 

WALTER ROSENBLUM. IN SEARCH OF PITT STREET

USA 1999, 60’, v.o. inglese, sottotitoli in italiano

Regia Nina Rosenblum

Deadalus Productions Inc.

Nina Rosenblum ha raccolto per anni il racconto diretto di suo padre, il celebre fotografo americano Walter Rosenblum, uno dei più decorati fotografi dell’esercito americano della seconda guerra mondiale. Le sue immagini, riconosciute patrimonio nazionale negli Stati Uniti, costituiscono un riferimento imprescindibile nella storia della fotografia mondiale e sono conservate nei maggiori musei tra i quali il Reina Sofia di Madrid, The JP Getty Museum di Los Angeles, il MOMA e il Metropolitan Museum of Art di New York.

Le sue fotografie più note accompagnano le riprese effettuate tra il 1979 e il 1998 assieme a toccanti filmati di repertorio e alle interviste ai familiari e ai protagonisti della scena fotografica newyorkese, per farci incontrare la generosa personalità di un grande maestro e un contesto, quello della fotografia sociale americana, a tutt'oggi autorevoli ed esemplari.


Walter e Nina Rosenblum