Bi8 BIENNALE DELL'IMMAGINE - OGNI SGUARDO UN PASSO

Biennale dell'immagine
rassegna internazionale di fotografia e video



home       Bi8    






info     archivio   
 

 

esposizioni     calendario    dove    news press    about      

 

 

 

 

8ª Biennale dell'immagine

   
       
 

OGNI SGUARDO UN PASSO
25 11 2012 -  31 01 2013

   

 

 

 

 

       

 

Stellanove Spazio d'Arte

RI-TRATTO: recondita rerum planities
2011/12

incisioni di
Elisabetta Diamanti

 

       
 


Le tre serie intitolate Ammi Majus, Taraxacum e Papaver Rhoeas, prendono vita tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012. Alla base di ogni gruppo di opere risiede la medesima ricerca espressiva, atta a indagare gradualmente l’essenza visiva degli elementi vegetali, per poter arrivare ad una loro intima rappresentazione interiore. Il valore di questa produzione artistica non risiede unicamente nel raggiungimento di una precisa immagine. Le singole opere vanno lette come risultati di un’esperienza conoscitiva, emotiva e mentale, alla quale l’artista attribuisce il principale significato della sua azione creativa. Il bisogno di ripresentare la realtà, così come l’occhio la coglie d’impatto, razionale e immediata, è il motore dell’elaborazione della prima lastra. Alla luce di questa necessità, la ceramolle viene eletta a tecnica prediletta, l’unica in grado d’immortalare, come uno scatto fotografico, l’attimo in cui il soggetto viene colto esattamente per come appare. Dopo aver ottenuto l’impronta degli elementi vegetali, ha inizio una fase di concentrazione su specifici particolari della matrice. L’immagine viene scrutata dall’interno, da differenti punti di vista. Come i ricordi del passato e le consapevolezze acquisite rifluiscono nella vita di ogni giorno, allo stesso modo tracce segniche provenienti da lastre realizzate in precedenza, si stratificano sui frammenti isolati dell’opera iniziale. Le diverse stampe che vengono alla luce, sono opere autonome e nello stesso tempo studi miranti a sviscerare la veste sensibile dei soggetti, aprendosi come finestre sull’anima della loro struttura interna. Lentamente, l’apparenza riconoscibile del dato reale lascia il posto all’idea che se ne è fatta l’artista. È il manifestarsi di quest’ultima a chiudere il cerchio dell’azione. Solo a questo punto si sceglierà di intervenire a puntasecca su una nuova lastra, dove resterà simbolicamente testimoniata l’avvenuta interiorizzazione dell’immagine.


Giulia Lopalco, Roma 2012

 




Ruggine", 70 x 50 cm, 1/1 2012




"Soffioni", 2012, 97 x 49 cm


Stellanove Spazio d'Arte
Via Stella 9
Mendrisio

25.11.2012 – 31.12.2012
GIO 15.00 - 19.00
SA   10.00 - 17.00
DO   10.00 - 14.00

tel + 41 91 6462364

www.stellanove.ch

APERTURA STRAORDINARIA

DO 25.11.2012 dalle 10.00 alle 17.00

DO 02.12.2012  dalle 10.00 alle 17.00

 

biografia


Elisabetta Diamanti nasce nel 1959 a Roma dove attualmente vive e lavora.
     

1981 inizia la sua formazione incisoria nell’ambito dell’Accademia di Belle Arti di Roma con il Prof. Guido Strazza e presso l’Istituto Nazionale per la Grafica a Roma.
1981 - 1983 specializzazione nella tecnica di “bulino” con il Prof. J.P. Velly.
1996 - 2006 docente della Cattedra di Incisione nell’Accademia di Belle Arti di Viterbo.
1996 - 2012 docente nella Scuola Arti Ornamentali del Comune di Roma. 1997 - 2003 partecipa ai Worksessions di incisione calcografica presso il Centrum voor grafick Frans Masereel a Kasterlee (Belgio).
1997 - 2004 Worksessions di incisione alla Cité Internationale des Arts a Parigi.
Ha collaborato e organizzato con l’Università di Nantes, Bilbao e Granada seminari specifici nell’incisione.
È invitata, sempre come docente, nei laboratori di ricerca di Casa Falconieri, Serdiana (Sardegna), al Papirmuseet Silkeborg (Danemarca) e presso University Warminsko-Mazurski, Olsztynie (Pologna).
2011 - 2012 collabora nel “Progetto Didattica” dell’Accademia di S. Luca a Roma curato da Guido Strazza, come assistente/docente insieme a Giulia Napoleone.
2012 è invitata presso "l'Atelier Empreinte" a Lussenburgo per una work-session.
2011 vince il “ X Premio Acqui” con l’opera "Apparenza".
Dal 1983 attività espositiva in ambito internazionale.





Senza Titolo 70 x 50 cm, 1/1 2012



"Silver", 70 x 50 cm 1/1 2012